Home Page
 
   
  Chi siamo
Presentazione  
Indirizzi  
E-mail  
Dicono di noi  
  Pubblicazioni
La pubblicità e i suoi contratti tipici
La tutela del profitto  
La società per azioni  
Codice commentato del leasing  
Manuale del trasporto  
Lesione del credito  
Il danno biologico  
Locazione finanziaria  
Obbligazioni pecuniarie  
Il factoring come emptio spei  
  Studi in corso  
Sociologia del diritto  
Internet e globalizzazione  
Commercio elettronico  
  Testi disponibili

e materie trattate

 
Profitto  
Leasing  
Diritto civile  
Diritto d'impresa  
Diritto amministrativo e tributario  
Diritto penale  
PubblicitÓ  
Trasporto  
Link utili  
Divagazioni  

 

52 SOSPENSIONE

 

- In caso di fallimento dell'utilizzatore l'esecuzione del leasing di beni mobili rimane sospesa a termini dell'art. 72, comma 2 l. f. (trib. Milano, 23.4.1981).

- In caso di fallimento dell'utilizzatore il leasing si sospende, in applicazione del principio generale secondo cui i rapporti preesistenti si sospendono, salva la facoltÓ di subentro degli organi della procedura. (Trib. Firenze, 16.6.1981).

- In caso di fallimento dell'utilizzatore in lease back in contratto rimane sospeso in applicazione del principio generale desumibile dall'art. 72 l. f. In caso di inadempimento del fallito anteriore alla dichiarazione di fallimento, il concedente ha diritto al risarcimento del danno. Sciolto il contratto di lease back per volontÓ del curatore, il concedente ha diritto ad un risarcimento corrispondente- oltre ai canoni ulteriori e al valore residuo del bene- al totale dei canoni decorrenti dalla dichiarazione di fallimento, detratti gli interessi a termini dell'art. 55 all. l. f. (Trib. Roma, 22.7.1982).

- A seguito del fallimento dell'utilizzatore il leasing rimane sospeso, in applicazione dell'art. 72 all. 2░ e 3░ l. f. La mancata opposizione da parte del curatore all'ammissione al passivo dei crediti per i canoni insoluti comporta lo scioglimento del contratto, ed il bene deve essere restituito al concedente. (Trib. Torino, 17.11.1983).

 

 

GIURISPRUDENZA: ALTRI ARGOMENTI

- Appropriazione Indebita

- Assicurazione

- Azienda

- Azioni esperibili

- Canoni in generale

- Canoni; risoluzione e inadempimento

- Canoni e fallimento

- Cessione del contratto di leasing

- Circolazione senza copertura assicurativa

- Clausola di esonero della responsabilitÓ

- Clausola di conguaglio

- Clausola risolutiva espressa (validitÓ)

- Clausole vessatorie

- Competenza

- Compravendita

- Conclusione del contratto

- Evizione

- Frode alla legge

- Furto e perimento della cosa

- Garanzia per vizi

- Inadempimento

- Inadempimento in generale

- Inadempimento e fideiussione

- Inadempimento e opzione

- Inadempimento e vendita del bene

- Inadempimento e penale

- Inadempimento del concedente

- Inadempimento del fornitore

- Incidente stradale

- Ingiunzione

- I.V.A. sui canoni scaduti

- Legittimazione processuale nelle azioni di danno

- Norme antinfortunistiche: violazione

- Obbligo di riacquisto del fornitore

- Opzione

- Pagamento di canoni successivo alla dichiarazione

  di risoluzione

- Patto commissorio

- Penale

- Pignoramento

- Prescrizione

- Provenienza furtiva del bene

- ResponsabilitÓ civile

- ResponsabilitÓ civile del fornitore

- ResponsabilitÓ penale del concedente

- ResponsabilitÓ penale e tributaria

- Restituzione anticipata del bene: casistica

- Revocatoria ordinaria

- Riscatto del bene

- Risarcimento del danno

- Risarcimento danni da incidente stradale

- Risoluzione del contratto

- Risoluzione della vendita

- Risoluzione del contratto: effetti

- Ritardata restituzione del veicolo

- Ritenzione dei canoni percetti

- Ritrovamento (del veicolo rubato); effetti 

- Sequestro

- Simulazione relativa

- Sospensione

- Successione

- Trasporto senza licenza

   
Copyright Studio Legale Nigra